Traduttore

Portale Esotici

Portale Esotici Top Sites List
             
                    Ecco a voi i Veterinari aviari della Sicilia
 
           
 
 
 
 
 
 
 
                      
 

 
                                                  
                     VETERINARI AVIARI DELLA  SICILIA....... 

 
 
1) COCI Dr.Giuseppe
Via Parco Cristallo 30
95030 Tremestieri Etneo(CT)
3478780552

2) MELIDONE Dr.Raffaele
tel. 347.8880083 - Palermo
e-mail:
modano@inwind.it

3) CENTRO VETERINARIO TRINACRIA srl
90145 Palermo (PA) - 36, v. Torricelli
tel: 091 6830040, 333 8052055


4) CATTANEO Dott.ssa Valeria
riceve su appuntamento a Messina e a Siracusa
Cell. 3474765782

5) PUMILIA Dr. Ignazio
via Trieste 23 - 91025 Marsala (Tp) cell... +39 3332063391 e-mail
ignazio.pumi@yahoo.it
 
 
 
6) Centro Veterinario per Animali Esotici
Medicina e chirurgia aviaria, degli animali esotici, selvatici e da zoo.
Tel 3492581860 Riceve su appuntamento a Palermo, visite domiciliari, in allevamento, emergenze, reperibilità 24h, possibilità di ricoverare gli animali. 
Orari Apertura:
lunedì – venerdì 10:00 – 20:00
sabato 10:00 – 13:00
 
 
 
 

7) Dott.ssa Cinzia Bata', 
via F.Paradiso 70 Acireale CT.
tel. ambulatorio:095-894725 , 
da lun a sab 9,30-13,00 / 16-19,30.
Cell. 349-3121950. 
e.mail: 
cinziabata@tiscali.it.
   
 
 
 
 
8) Dr.Antonino Barbuscia

km 21,300, s.s. 113 (Villaggio Sparta') - Fraz. SPARTA'

MESSINA (ME)

Tel. 335.312178.

 

 

 


9) Dr. Falletta Michele

Esperto in Patologia Aviare e Medicina degli Esotici

Riceve per appuntamento in tutta la Sicilia presso ambulatori e cliniche convenzionati
Disponibile per visite a domicilio
Via Santa Croce, 194
93010 Campofranco (CL)
cell 339 8063973
e-mail: falletta83@gmail.com
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

                 VETERINARI AVIARI DI  ALTRE REGIONI D'ITALIA      
 
1) Dr. Daniela Pinato Dott.ssa Pinato: ambulatorio veterinario PINATO drssa Daniela via Provinciale Sud 52 Pianiga (VE)
tel / fax 041 5640293  reperibilità 3384238192.
e-mail: 
ambulatorio.pinato@gmail.com
 
 
 
2) Ambulatorio Veterinario Dr.ssa DEMONTIS Roberta
Ambulatorio Veterinario Animali Esotici E Non Convenzionali
AAV Member (Association of Avian Veterinarians)
Socio SIVAE (Società Italiana Veterinari Animali Esotici)
Via Luna e Sole 50/A - 07100 Sassari (SS)
tel 079 3758328 - cell 338 9372136/ 392 7948323 fax 079 4361514
e-mail: demontisroberta@gmail.com

 

 
 
 
 
 
 
                  Come scegliere un veterinario aviario 
 
Qui darò dei consigli cosa dovrebbe fare "a mio avviso" un veterinario aviario:
A) Lava e disinfetta accuratamente le mani prima di toccare i vostri pennuti, altrimenti, lavorando sempre a stretto contatto con animali malati, potrebbe infettare i vostri, inoltre, le mani unte o sudate possono sporcare il piumaggio con conseguente rischio di autodeplumazione. Lava le mani anche dopo aver manipolato il soggetto malato. Se usa guanti di lattice monouso, lava le mani prima di metterli, dopo l'uso li butta via e non li conserva.
B) Preferisce effettuare le visite in casa vostra o nel vostro allevamento, per valutare sul posto le condizioni di vita dei vostri pennuti e le possibili cause di eventuali disturbi o malattie. Visite domiciliari evitano stress da viaggio agli uccelli e facilitano la diagnosi e le procedure di profilassi.
C) Quando dà consiglio a distanza, per telefono o via internet, richiede di vedere delle fotografie dell'uccellino ammalato (profilo di figura intera, la pancia sotto la coda, il primo piano della testa, ed eventuale zona danneggiata), foto delle feci e dell'ambiente nel quale vive l'uccellino, fa mille domande sul modo di allevamento ed è molto scrupoloso e attento a ogni dettaglio.
D) Non prescrive farmaci antibiotici senza avere fatto prima analisi per la definizione dell'agente infettante e sulla sensibilità ai farmaci, ad eccezione dei casi urgenti quando senza cure farmacologiche immediate scelte a caso il pennuto potrebbe morire o quando il cliente si trova in difficoltà economiche da non poter affrontare i costi delle analisi.
E) Crea la cartella personalizzata per il pennuto ammalato dove trascrive appunti. Vi consegna risultati delle analisi contenenti la definizione della sensibilità ai farmaci, tra cui anche a farmaci meno costosi e non solo a farmaci cari (la sensibilità non si fa solo in alcuni casi, per esempio nei casi di infezioni coccidiche, tricomonosi, da vermi intestinali e acari, ecc.), vi permette di scegliere il farmaco da usare tra quelli sensibili senza promuovere né vendere un solo farmaco, vi consiglierà di scegliere per cure primarie il farmaco “meno forte” lasciando per eventuali cure future i farmaci “più forti” (per esempio, vi consigliera di usare ilcloramfenicolo o gentamicina – farmaci di non largo spettro d'azione - al posto di enrofloxacina – farmaco di largo spettro - nel caso tutti fossero sensibili). Vi indicherà i farmaci equivalenti meno costosi, per esempio, se avete pochi pennuti, vi consiglierà di comprare le pastiglie generiche di norfloxacina al posto della bottiglietta di Verfloxa.
F) Spiega scrupolosamente effetti indesiderati dei farmaci e spiega come contrastarli già prima dell'inizio della somministrazione; indica cure riabilitative da effetti collaterali sia durante sia dopo le cure antibiotiche, in particolare prescrive probiotici aviari. Non consiglia di mettere farmaci e vitamine in mangiatoia, sui semi o nel pastoncino, in quanto non vi è alcuna certezza sul consumo da parte di uccelli, il che porta o al sottodosaggio o al sovradosaggio.
G) Non abusa con la prescrizione dei farmaci né delle “cure preventive”, ma insite con osservazione delle normative dell'igiene e con organizzazione del modo di vita sano per i pennuti.
H) Non vende e non pubblicizza prodotti industriali e farmaci di poche aziende o di una sola azienda, ma informa il cliente di tutta la gamma dei prodotti di aziende diverse presenti in commercio. Non sembra essere rivenditore né commerciante di prodotti o farmaci. Avverte degli effetti collaterali e della possibile tossicità dei prodotti.
I) Non regala campioncini di farmaci come se fossero caramelle innocue. E non induce amatori e piccoli allevatori a comprare prodotti ideati per grandi aziende, per esempio se si tratta di coccidiosi daEimeria, non consiglia bottiglie di Baycox da un litro (costo intorno a 100 euro) mentre in vendita ci sono altri prodotti più economici e più adatti per uccelli da compagnia, come Sulfac– una bottiglietta da 30 ml costa da 3 a 5 euro (coccidi vivono normalmente nel tratto digestivo di uccelli e causano problemi solo nei casi di disequilibri, il primo farmaco indicato uccide i coccidi mentre il secondo blocca la loro riproduzione, le condizioni igieniche di vita degli uccelli d'affezione sono molto migliori delle condizioni in allevamenti dove uccelli si infettano in continuazione, perciò sono preferibili farmaci meno drastici).
L) Non insiste e non vi obbligherà mai a comprare attrezzature particolari, costose, per cura di uccelli, anzi, vi spiegherà come organizzarsi con metodi “domestici” semplici e non meno efficaci (per esempio, usare una lampada da tavolo al posto di camera calda o di lampade particolari).
M) Non insiste per il ricovero di pennuti in ambulatorio nei casi quando questi possono essere curati in casa, insegna come somministrare farmaci e cibo per via orale tramite una siringa senza ago.
N) Non dà consigli che possono compromettere lo stato di salute dei pennuti e che creano il “giro di lavoro” per il veterinario stesso (visite e consulenze infinite per causa dello stato di salute precario del pennuto, o in continuo peggioramento, o altalenante), per esempio non elimina gastroliti dalla dieta dei pappagalli sani in quanto sa che ciò inevitabilmente porterà a problemi del tratto digestivo, non nasconde dai clienti il reale contenuto dei farmaci, non spaccia farmaci antibiotici da farmaci rinforzanti la salute, ecc.
O) Non insiste nel fare radiografie, in quanto spesso sono solo un metodo per guadagnare di più a spese del cliente. Prima di fare una radiografia, il veterinario onesto spiega accuratamente perché può essere utile la radiografia, che cosa di preciso potrebbe rivelare e quali cure reali potrebbero essere fatte in base delle informazioni acquisite. Un bravo veterinario nota il fegato ingrossato o spostato senza necessità di fare radiografie e non usa radiografie per diagnosticare malattie infettive.
P) Considerando ultimi scandali coi vaccini e che in tutto il mondo scienziati e medici denunciano che i vaccini trasmettono malattie al posto di difendere, danneggiando e indebolendo il sistema immunitario a causa di componenti altamente tossici, il bravo veterinario informa il cliente della situazione, del fatto che i vaccini si mettono in vendita senza essere sottoposti ad adeguati controlli, e ne sconsiglierà l'uso. Non vende vaccini come un mercante e non le pubblicizza. Non induce a fare vaccinazioni con promesse illusorie contrarie ai dati scientifici.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy